Treviso, Consorzio Prosecco Doc: Vietato uso pesticidi, da vendemmia 2018

Il consorzio ha deciso, con un provvedimento senza precedenti, che, dall’anno prossimo, diventerà obbligatorio per tutti i produttori che vogliano vedersi garantita la possibilità di produrre Prosecco Doc di eliminare dalla campagna viticola 2018, il glifosato, mancozeb e folpet, tre degli erbicidi e fungicidi più dannosi per le coltivazioni. Il consorzio si è impegnato ad assicurare alle aziende produttrici tutto il supporto necessario per affrontare al meglio un passaggio che è giudicato tanto delicato quanto ormai irreversibile.

Il glifosato è uno dei diserbanti più diffusi in Europa e in tutto il mondo. Al glifosato é stato attribuito il titolo di pesticida del XX secolo. Un diserbante ad ampio spettro, così efficace da consentire l’abbandono di pratiche tradizionali e ridurre l’impiego della forza lavoro in agricoltura.

Al suo posto viene usato da recente il Dicamba, il pesticida del XXI secolo. La sostanza non é nuova, ma é stata inserita in un nuovo cocktail che ha già raccolto attestati di neurotossicità, danni al sistema riproduttivo e rischi di malformazione del feto (in alcune specie animali), al fegato e i reni, tossicità per gli uccelli e le specie acquatiche, percolazione nelle acque sotterranee.

Molto interessante ci sembra la visione del documentario “The human cost of agrotoxicos” dell’argentino Pablo Ernesto Piovano. https://youtu.be/U7U9-Es1LlE