Toscana, Strutture ricettive e siti web

Le strutture turistiche che abbiamo visitato nel web si presentano con siti a volte obsoleti, graficamente assomiglianti a vetrine, con testi descrittivi identici ai depliant. Un sito web è il biglietto da visita della propria attività, con il quale si interagisce con il potenziale cliente. La funzionalità e l’usabilità del sito web sono fondamentali, come altrettanto è importante la navigazione, la presenza aggiornata di informazioni utili. Le imprese del settore turistico toscano hanno l’enorme potenziale del paesaggio che contribuisce a far arrivare turisti; poi c’è il supporto di enti regionali e locali, con i loro siti web che promuovono questa meravigliosa terra; non ultimo i soldi quasi a pioggia da parte dell’Unione Europea su progetti ben precisi. Nel contempo, da quanto rilevato da indagine giornalistica sul territorio e consultando social net work vari, diverse aziende toscane stanno perdendo utenti. Il fatto che poi durante conferenze e convegni si snocciolano dati confortanti, bisogna poi fare i conti con la dura realtà. Ma quali sono i motivi di questa defezione turistico-alberghiera o agrituristica ? Prima di tutto quello che abbiamo appurato è la mancanza di rispondere alle email (su 150 mail inviate con richiesta di informazioni, soltanto 22 sono le strutture che hanno risposto in modo educato e corretto; le altre nulla! Di queste 128 aziende abbiamo cercato, sul web, cosa dicessero ed i dati riscontrati sono sconfortanti. Vi sono utenti che lamentano la mancanza di risposta ai commenti e ai feedback online, sui social net work, e portali tematici; poi ci sono le inserzioni online (banner o altro) fuorvianti; il peggio sono le sorprese nascoste, come tasse o tariffe aggiuntive; ci sono altresì strutture che non premiano la fidelizzazione (abbiamo un esempio di un Hotel a Castiglion della Pescaia, a 100 mt dal mare con piscina, il quale considera i clienti delle mucche da mungere, ed un’altro che ha il parcheggio a 200mt e non considera il cliente anziano e la coppia con bambini piccoli). Cosa dire poi di siti web con dei contenuti e testi scritti con scarsa accuratezza, ove mancano addirittura le tariffe o l’elenco dei servizi offerti? Una struttura ricettiva (Agriturismo, albergo, hotel) ed anche un TO, Compagnia aerea, agenzia viaggi, che non ha un sito web usabile e che non risponde alle mail di chi chiede informazioni, viene percepita in modo negativo.

Pertanto la domanda del potenziale cliente è la seguente:”Per quale motivo devo premiare la tua azienda soggiornandoci?” A cosa serve avere un bel sito web dinamico se poi non offre alcun interesse nella navigazione ? A cosa serve avere una Booking Engine inaffidabile e poco intuitiva ? Ci sono strutture che vivono con una clientela fidelizzata da anni, quindi vedono il nuovo cliente quasi come un fastidioso soggetto perditempo. I siti web da noi visitati sono centocinquanta, di cui il 90% non hanno siti web classificabili nella regola della usabilità; ovviamente non pubblicheremo alcuno di questi siti, per evitare di regalare visibilità (pubblicità) gratuita; nel contempo ci rivolgiamo a queste strutture, agenzie viaggio, TO e Compagnie aeree, con queste domande:”Ha senso investire tempo e soldi su un sito web, se poi trascurate le regole di base?” , altresì “Sapete cosa sono gli elementi fondamentali di una buona strategia di web marketing?”. Se sapete la risposta, ma sino ad oggi non avete ottenuto un buon risultato, compreso un posizionamento nel ranking di Google, Yahoo! e Bing, allora dovrete cambiare metodo; infatti per ottenere un risultato ottimale è necessario un lavoro lungo, la vostra attiva partecipazione nello sviluppo del sito web, un’ottimizzazione totale dei fattori onsite/offsite, un’attività costante di link building, ecc. Quindi se pensate di avere professionisti a costi irrisori o zero, siete sulla strada sbagliata: i risultati costano tempo, fatica e  bisogna investire soldi!

Lascia un commento