SLKreportNews©, un magazine evoluto nel tempo: unico ed esclusivo

Nel 1998 nasceva il primo ed unico club slk al mondo in Italia che, nel corso degli anni, ha tracciato una linea retta nell’associazionismo di target, costituendo di fatto una attività sociale destinata ad una elite di persone, appassionati monomarca di una delle spider più vendute al Mondo.
Riflettendo quindi su quello che il mercato della comunicazione offre oggi, riteniamo che i tempi sono maturi per riportare in auge quel contenitore di comunicazione, creato su carta e destinato soltanto ai soci iscritti al club.

Stiamo parlando della testata slkreportnews© che, mediante Internet, amplia i suoi orizzonti ed è l’evoluzione di ciò che da tempo avevamo pensato: quindi non più un sito web statico con poche notizie, ma una vera e propria testata giornalistica.

Di cosa parleremo nel magazine ? Arte, cultura, moda, sport, salute, eventi, turismo, inchieste, ecc. Ovviamente tutto è work in progress.

[AGGIORNAMENTO 2015] SLKreportNews© è diventato oggi un magazine più completo, quale il www.mercedesroadster.it ; ovviamente  la nostra testata  è indipendente dalla Daimler e sue filiali; non andiamo a chiedere soldi alla filiale italiana perché è tempo perso, loro si avvalgono di soggetti come il nipote di Romiti, pertanto è difficile che possono dare lavoro a noi giornalisti indipendenti, anche se diamo visibilità al marchio Mercedes. Anzi c’è chi, sempre in Italia, ha la palma d’oro per il comportamento verso noi professionisti; leggete l’articolo di com’é andata con un ben noto concessionario toscano, tale GMG SPA.

Noi riteniamo di avere creato un prodotto editoriale TOP il cui sostegno dovrebbe pervenire, in primis dalla filiale italiana, ma visto che non c’è….noi ci arrangiamo diversamente. Ovviamente non vogliamo regalare visibilità ad altri provoloni che, sappiamo, raccogliere ciò che noi investiamo con passione ed ovviamente soldi nostri!!!!

Questi provoloni bastardoni sanno perfettamente di essere in un paese ove si copia agli altri perché non si ha alcuna idea creativa.

Ed a proposito di cagate all’italiana, ecco la perla: il sito web della cabrio-roadster, camuffato in modo tale da sembrare un sito di comunicazione…abbiamo scoperto poi è gestito da un ben noto pezzo di infame, nipote di un carbonaro ben conosciuto…

Comunque si evince che, se uno non è un nome noto, ma ugualmente fa qualcosa di utile, interessante, prestigioso, non è quasi MAI gratificato come dovrebbe. Fanculo!

.*.

Lascia un commento