R.C.AUTO, I CONTRATTI E LE REGOLE

rc-auto

I contratti R.C. auto sono regolati sia dal codice civile, che ne detta le regole generali, che dalla legge. Il 1/1/2006 e’ entrato in vigore il nuovo codice delle assicurazioni private, il d.lgs.209/2005 (clicca qui), ovvero il “testo unico” che ha accorpato tutte le precedenti normative emesse in materia. Come noto a tutti, vi e’ l’obbligo di assicurare i veicoli a motore per la responsabilita’ civile verso terzi, conformemente a quanto previsto dal codice civile all’art.2054. Il nuovo codice estende l’obbligo di copertura riguardo ai danni alla persona causati ai soggetti trasportati i quali hanno diritto ad essere rimborsati dalla compagnia che assicura il veicolo ove viaggiavano al momento del sinistro, a prescindere dall’accertamento della responsabilita’ dei conducenti (si veda la scheda sulle procedure di risarcimento riportata tra i link).

La copertura vale anche per i danni causati all’estero (all’interno della comunita’ europea), a patto che sia stata ottenuta la carta verde dell’UCI (ufficio centrale italiano), avente funzione di “garanzia” del contratto davanti ai competenti organi esteri.

Una interessante precisazione introdotta dal d.lgs. 198/07 (che ha recepito la direttiva 2005/14/Ce), e’ l’obbligo per le compagnie di provvedere alla copertura dei danni alle persone e alle cose subiti dai pedoni, ciclisti ed altri soggetti non motorizzati in conseguenza ad un incidente che vede coinvolto il veicolo assicurato. Questi soggetti hanno diritto al rimborso del danno, ovviamente dal momento in cui sia accertata la responsabilita’ del conducente. Per noi e’ chiaro che tale disposizione e’ una semplice (ma importante) precisazione, poiche’ ci risulta che le compagnie abbiano sempre provveduto a rimborsare questi danni, nel rispetto sia di un uso diffuso sia della giusta interpretazione della generica “responsabilita’ civile verso terzi” prevista dal codice civile. La cosa importante da sapere e’ che da oggi, anche se il contratto non prevedesse nulla in merito, tale copertura dovra’ essere garantita.

Continua a leggere la fonte originale (ADUC -Firenze)

Lascia un commento