Germania, Primo parcheggio nel mondo dove le auto si bloccano

Questo è il valet automatico che parcheggia automaticamente le vetture. Il sistema è stato implementato presso il parcheggio multipiano del Mercedes-Benz Museum di Stoccarda, Germania, il primo parcheggio auto al mondo. Daimler e Bosch hanno collaborato per implementare il sistema che consente al guidatore di uscire dall’auto e dall’auto per guidare in un posto di parcheggio assegnato come comandato dall’applicazione smartphone. Le vetture sono dotate di un sistema di auto-guida che comprende telecamere e sensori sviluppati da Bosch e anche situati nello spazio di parcheggio.

Non è necessario aprire le porte, in quanto i passeggeri sono già scesi dal veicolo, per cui le vetture possono essere parcheggiate molto più vicine, rendendo lo spazio più efficiente del 20%. Quando si recupera l’auto, la procedura è abbastanza simile. L’utente deve comandare nuovamente l’applicazione. A questo punto, il sistema di avvio automatico rileva l’auto, avvia il motore e lo porta al punto di incontro.

Ancora in una fase di prova, il sistema rappresenta una pietra miliare importante sulla strada della guida autonoma. Gli ospiti potranno sperimentare il servizio dall’inizio del 2018, eliminando il tempo che ora utilizzano per trovare un posto di parcheggio e effettivamente scivolare il veicolo in esso.

“Stiamo avvicinando alla guida autonoma più velocemente di molte persone sospettate. La soluzione di parcheggio senza driver al Museo Mercedes-Benz dimostra in modo impressionante quanto sia la tecnologia arrivata “, ha affermato il dottor Michael Hafner, responsabile della guida automatizzata e della sicurezza attiva a Mercedes-Benz Cars Development.

Una infrastruttura intelligente a più piani di parcheggio sviluppata da Bosch, in collaborazione con la tecnologia Mercedes-Benz, rende possibile il sistema. I sensori installati nel parcheggio controllano il corridoio di guida e il suo ambiente, guidando il veicolo di conseguenza. La tecnologia a bordo della vettura riceve i dati e esegue manovre di guida sicure, fermando il veicolo quando necessario.

Il progetto, supervisionato dalle autorità locali di Stoccarda, dovrà essere concesso in licenza prima che entri in vigore all’inizio del 2018.