Mercedes-Benz 540K Special Roadster (1936)

mercedes_540K

La 540K venne presentata al Salone di Parigi nell’ottobre del 1936. Del nuovo modello fu Max Sailer ad essere chiamato per la parte progettuale. La 540K fu proposta nello stesso numero di carrozzerie e negli stessi tipi di telaio della sua progenitrice. Nel caso della 540K, però, le versioni a passo corto erano identificate da una nuova sigla di progetto: W129 (da non confondere con la sigla R129, che identifica invece i modelli SL di oltre 50 anni dopo). La 540K montava il 5.4 litri M24 II, una versione maggiorata del precedente 5 litri, anch’essa equipaggiata fin dall’origine con un compressore volumetrico, in grado di portare la potenza massima a 180 CV e di spingere la vettura a 170 km/h di allungo.

Il resto della meccanica riprende quanto già visto sulla 500K.
Lo scoppio della Seconda Guerra Mondiale mandò all’aria il tentativo di proporre una sostituta della 540K, che quindi continuò la sua produzione con un’ultima particolare versione, voluta soprattutto da Adolf Hitler per gli spostamenti suoi e dei suoi collaboratori di rango. Tale versione, denominata 540K Gepanzerte Sonderausführung (cioè “allestimento speciale blindato”), montava di fatto una carrozzeria rinforzata che ne aumentava notevolmente la massa. Nel 1944 la 540K venne tolta definitivamente di produzione con 406 esemplari prodotti, di cui 20 blindati.

mercedes_benz_540_cabrio_blindata

Tra il 1981 e il 1985, il designer svizzero Franco Sbarro produsse una replica della 540K in otto esemplari. Basate sulla meccanica della Mercedes-Benz 500 SE, queste 540K vennero giudicate talmente accurate che la casa tedesca concesse all’ingegnere elvetico di apporre su di esse lo stemma ufficiale della casa,

Fonte: Wikipedia

Image courtesy of Gooding & Company . All rights reserved.