Mercedes-AMG, L’azienda entra nel segmento delle GT

mercedes_amg_gt

L’azienda Mercedes-Benz entra nel segmento delle gran turismo proseguendo l’eredità delle leggendarie 300 SL ad Ali di Gabbiano degli anni ‘50 e ‘60. La GT è la seconda sportiva realizzata da Mercedes-AMG, dopo l’esclusiva SLS. La vettura è prodotta nello stabilimento Mercedes di Sindelfingen, il motore è costruito a mano presso la sede Mercedes-AMG di Affalterbach. Il propulsore anteriore è centrale, V8 biturbo di 4 litri (ultimo dei motori BlueDirect), che eroga 462 CV nella variante base e 510 CV nella versione S per una coppia di, rispettivamente, 600 e 650 Nm.
Quindi motore V8 biturbo, cambio a 7 marce a doppia frizione con configurazione a transaxle sul retrotreno, assetto sportivo con assi a doppi bracci trasversali in alluminio e peso a vuoto contenuto a 1.540 kg, la cui ripartizione ha un rapporto di 47:53 tra avantreno e retrotreno, mentre il rapporto peso/potenza è pari a 3,3 kg/CV.
La prima tocca una velocità di 304 km/h ed accelera da 0 a 100 orari in quattro secondi, mentre i valori prestazionali della S sono di 310 km/h e 3,8 secondi. Il tutto a fronte di consumi di poco superiori ai 9 litri/100 km e di emissioni di CO2 di 216 e 219 g/km.
La AMG GT è una biposto, con portellone posteriore, un discreto bagagliaio e ad una gamma di sistemi di assistenza alla guida identificati in Intelligent Drive. La carrozzeria è spaceframe in alluminio.