macrobiotica

La macrobiotica è una pratica alimentare che si vuole basata sull’equilibrio tra le forze antagoniste e complementari che, secondo le antiche teorie filosofiche cinesi, governerebbero l’universo. Da tale interpretazione deriva uno specifico stile di vita, volto, secondo i suoi sostenitori, ad una maggiore “armonia con il cosmo”. Particolare rilievo assumono in tal senso le diete alimentari conseguenti, che hanno acquisito una certa popolarità anche per i loro presunti effetti benefici.

Per lo Skeptic’s Dictionary, se la dieta macrobiotica è salutare si tratta di una mera coincidenza. Quando i cibi sono scelti non per le loro caratteristiche fisiche e nutrizionali, ma per loro presunte proprietà metafisiche, si è infatti nell’ambito della divinazione.

Ohsawa descrive la macrobiotica come “la pratica di una concezione dialettica dell’universo, antica di 5.000 anni e che mostra la via della felicità attraverso la salute”, rifacendosi agli antichi Maestri cinesi (Lao-Tsu, Song-Tsu, Confucio) ma anche a quelli indiani (Buddha, Mahavira, Nāgārjuna) ed altri, fra i quali Gesù”.

Secondo Ohsawa la macrobiotica “non è una medicina empirica di origine popolare, né una medicina mistica o sedicente scientifica e palliativa, ma l’applicazione, alla vita giornaliera, dei princìpi della filosofia orientale”. La chiave per il raggiungimento della salute fisica, mentale e spirituale è la ricerca, nel proprio stile di vita, dell’equilibrio, secondo i princìpi dello Yin e dello Yang (definiti, dallo stesso Ohsawa, “gli occhiali magici”).

Queste forze antagoniste e complementari costituiscono il Principio Unico, definito come “un sistema binario dialettico e la chiave del regno della libertà infinita, della felicità eterna e della giustizia assoluta, che non si deve né si può dare”. La salute e quindi la malattia sono conseguenze della condotta dell’individuo, che rispetta, o vìola, l’ordine dell’universo. In tale percorso, fondamentale è il ruolo svolto dall’alimentazione, la quale, costruendo e modificando il corpo fisico, interagisce anche con la mente e lo spirito. Secondo la macrobiotica sono molto importanti la qualità e la quantità del cibo e anche le modalità di consumo dello stesso, che dovrebbe essere masticato a lungo.

Secondo l’interpretazione del cosmo della macrobiotica, non esiste nulla se non lo Yin e Yang. Ohsawa classifica secondo lo Yin e Yang i principali fenomeni fisici (tendenza, posizione, struttura, direzione, colore, temperatura, peso, elemento, atomo, corpi chimici), ed anche la sfera biologica.

Nel fondamentale ruolo che l’alimentazione assume all’interno della macrobiotica, anche i prodotti alimentari sono classificati come Yin e altri Yang. L’alimentazione macrobiotica è quella che riesce, sia singolarmente per ogni cibo, sia nella combinazione qualitativa e quantitativa tra i diversi cibi (considerandone suono, colore, forma, aroma, odore) ad equilibrare gli stessi in funzione dell’organismo che li assume e dell’ambiente in cui vive.

Secondo Ohsawa è determinata da vari fattori:

1. Fisico: a) colore b) forma c) densità, o peso, ecc.
2. Chimico: a) composizione K/Na e K-Na, oppure K/Na (K-Na)
3. Biochimico: tropismo, autotropismo, eterotropismo; effetto organico, inorganico, morfologico e psicologico
4. Bio-ecologico: ripartizione geografica, altitudinale e climatologica
5. Storico: paese di origine, adattabilità nel tempo e nello spazio geologico, geografico, biologico ed embriologico
6. Ideologico: valore economico, biologico, fisiologico, medico, sociologico e morale
7. Giudizio supremo: valore umanistico, biologico, fisiologico, medico, macrobiotico, sociologico, morale, filosofico.

Wunupedia