La Mercedes Simplex e le competizioni

La Simplex venne impiegata anche nelle competizioni. La prima apparizione della Simplex si ebbe il 31 agosto 1902, al Frankfurt Circuit Race, dove la Simplex 38/40 PS pilotata da Wilhelm Werner si classificò al primo posto. Il 19 giugno del 1904, in occasione di una nuova edizione di tale gara, la Simplex 60PS di Willy Pöge ottenne un’altra vittoria. Anche il resto delle competizioni è stato costellato di vittorie, ottenute soprattutto alla Nice-La Turbie.

Non sono mancanti anche alcuni intoppi: il 1º aprile 1903 la Simplex del Conte Zborowski ebbe un incidente all’ennesima partecipazione alla Nice-La Turbie.

Dalla Simplex venne ricavata una versione realizzata appositamente per battere il record di velocità su terra. Questa vettura fu in grado di imporsi per ben due volte: la prima volta fu all’inizio del 1904, quando lo statunitense W.K Vanderbilt fissò il record a 148,510 km/h a Daytona Beach. Dopo che tale record, nel mese di marzo, venne battuto poco dopo da un pilota francese, la Simplex 90PS (questo era il nome della Mercedes da record) ritrovò il successo: il 25 maggio 1904 ad Ostenda (Belgio), una Simplex 90PS pilotata da Pierre de Caters stabilì il record mondiale di velocità sfrecciando a 156,5 km/h.

La Simplex 90PS era equipaggiata da un motore da ben 11.9 litri, in grado appunto di erogare una potenza di 90 CV. Le velocità raggiunte all’epoca erano di altissimo livello se consideriamo il periodo, anche se oggigiorno sono appannaggio di una normale utilitaria.

Fonte testo e foto Wikipedia