Gottlieb Daimler

GottliebdaimlerGottlieb Wilhelm Daimler (Schorndorf, 17 marzo 1834 – Stoccarda, 6 marzo 1900) è stato un ingegnere e imprenditore tedesco, nonché uno dei grandi iniziatori dell’industria automobilistica mondiale. Nel 1834, l’anno in cui viene inventata la benzina, a Schorndorf, vicino a Stoccarda, nasce Gottlieb Wilhelm Daimler (il vero cognome in realtà era Däumler), figlio di Johannes Däumler, un noto fornaio dell’epoca, e di sua moglie Frederika. Fin da bambino, Daimler dimostrò una spiccata attitudine per le discipline matematiche e tecniche. Nel 1847, all’età di tredici anni, dopo aver brillantemente superato i sei anni di scuola primaria, si iscrisse alla locale scuola di latino, dove ebbe modo anche di imparare il disegno. Dimostrò grandi capacità anche in questo caso, ma la vera passione di Daimler, quella per la meccanica, non ebbe ancora modo di trovare sbocchi. Terminati gli studi secondari, il giovane Gottlieb frequentò come apprendista la bottega di Raithel, un noto armaiolo della zona. Anche qui, Daimler bruciò le tappe terminando il tirocinio quando all’esame di abilitazione realizzò una pistola a canna doppia.
Successivamente Daimler si iscrive alla scuola tecnica industriale di Stoccarda: in questi anni, Daimler studia senza sosta e dimostra una volta di più la sua predilezione per le materie tecnico-scientifiche.

Prime esperienze lavorative
Nel 1853, Daimler si trasferisce per la prima volta lontano da casa, in Alsazia, e precisamente a Granfenstaden, dove grazie ad un programma per lo sviluppo industriale, ottenne un posto di lavoro alla Armstrong Whitworth, un’azienda britannica con dislocazioni in diverse località europee e specializzata in vari campi, tra cui la produzione di locomotive e componenti ferroviarie, che era il campo in cui Daimler si trovò ad essere impiegato. Tale esperienza lavorativa durò tre anni, al termine dei quali Daimler tornò ad occuparsi di studi al politecnico di Stoccarda. Qui ebbe modo di seguire vari corsi, tra cui fisica, chimica, storia, ingegneria meccanica, inglese ed economia. Tale poliedricità testimonia chiaramente la profonda intelligenza di Daimler e la sua propensione all’apprendimento ed alla successiva, efficace messa in pratica di quanto appreso.
Dopo un altro periodo alla Armstrong-Whitwork, nel 1861 Daimler parte alla volta di Parigi, dove ha modo di studiare più da vicino il motore a combustione interna a due tempi, progettato e realizzato l’anno prima da Etienne Lenoir. Da Parigi il suo viaggio prosegue per l’Inghilterra. Qui tocca le città di Leeds, Manchester, Coventry ed infine Londra. In questo periodo Daimler alterna brevi esperienze lavorative con altre di studio ed acquisisce una solida formazione nel campo della progettazione di macchinari.

(Fonte: Wikipedia)

Un commento su “Gottlieb Daimler

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

This blog is kept spam free by WP-SpamFree.