Gli archeologi dell’Alma Mater all’opera in Albania

butrinto_albania_scavi_archeologiciIl Consiglio nazionale di archeologia del ministero della Cultura albanese ha approvato un progetto dell’Università di Bologna per lo studio e scavo di un importante edificio sacro della città ellenistica e romana di Butrinto, situata nel sud del paese (antico Epiro), a pochi chilometri dal confine con la Grecia.

Lo rende noto l’ateneo felsineo attraverso il proprio portale online. Il ministero degli Affari esteri e della Cooperazione, con la Direzione generale per la Promozione del Sistema Paese, assicura il sostegno finanziario alla campagna di scavo, a cui si aggiunge il contributo dell’Università di Bologna e del suo Campus di Ravenna, che agevola la partecipazione degli studenti iscritti ai corsi legati alla conservazione dei beni culturali.

Sostegno finanziario alla campagna di scavo.

A Butrinto aveva condotto ricerche molto fruttuose, fra gli anni Venti e Trenta del secolo scorso, Luigi Ugolini, laureato in Archeologia proprio a Bologna nel 1921. Poi la Seconda guerra mondiale pose fine a quei lavori, ripresi successivamente da archeologi albanesi, inglesi e americani. Gli archeologi della Sezione di Archeologia del Dipartimento di Storia Culture Civiltà dell’Alma Mater, in continuità ideale con quelle passate ricerche, tornano oggi in questo sito, visitato da decine di migliaia di turisti ogni anno, soprattutto meta delle visite dei passeggeri delle molte crociere in navigazione nel mar Ionio che approdano all’isola di Corfù. La missione dell’Alma Mater è diretta da Sandro De Maria, ordinario di Archeologia Classica al Dipartimento di Storia Culture Civiltà, che da quindici anni lavora con i suoi collaboratori in un altro importante sito archeologico albanese: Phoinike (Fenice), città sorta nel IV secolo a.C. e abbandonata al tempo della conquista turca dell’Albania, nella prima metà del XVI secolo.

Fonte: Farnesina

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

This blog is kept spam free by WP-SpamFree.