Daimler, BMW, Ford, VW Group, insieme per lanciare rete di ricarica transeuropea

Il gruppo BMW, Daimler AG, Ford Motor Company e il Volkswagen Group ha annunciato venerdì una joint venture, Ionity, che svilupperà e implementa una rete di caricamento ad alta potenza (HPC) per i veicoli elettrici durante Europa. Secondo l’accordo di joint venture, entro il 2020 saranno istituite 400 stazioni HPC, che renderanno più facile e più attraente le autovetture a lunga distanza in auto elettriche.

Venti stazioni di ricarica saranno aperte quest’anno come parte della rete di Ionity, la maggior parte delle quali nelle strade principali Germania, Norvegia e Austria, a intervalli di 120 chilometri (75 miglia).

Le aziende intendono raggiungere 100 stazioni nel 2018, che consentiranno di caricare contemporaneamente automobili di diversi produttori.

I quattro produttori di automobili hanno una quota uguale in Ionity e hanno invitato altri costruttori di automobili a partecipare all’avventura.

Sta inoltre tenendo colloqui con le iniziative esistenti in materia di infrastrutture e le istituzioni politiche per accelerare la creazione di questa rete di tariffazione transeuropea.

Ogni stazione di ricarica avrà una capacità fino a 350 kW per punto di ricarica e la rete utilizzerà il sistema di ricarica combinato europeo, approvato dal Associazione europea dei produttori di automobili e utilizza una combinazione di un connettore CA con un’opzione DC.

Ionità si baserà Monaco, Germania, e Michael Hajesch sarà il Chief Operating Officer di Ionity, con Marcus Groll come Chief Operating Officer.

JMJ / PD / om

© 2017 EFE News Services (US) Inc., fonte EFE Ingles