Business & Social Media

Una ricerca europea informa che, un terzo del totale degli intervistati, adopera i social media ogni giorno e ritiene che questi strumenti consentano, già a chi li usa, di trovare più rapidamente informazioni, condividere conoscenze, generare innovazione, ampliare la propria rete di contatti, ecc. I social net con le loro chat aiutano nel avvicinare le persone, ma quante di esse possono rivelarsi utili per la propria crescita professionale e per il successo dell’azienda ? Fra gli intervistati c’è chi ritiene che i social riducono il tempo per leggere i messaggi di posta elettronica, mentre per altri continua ad essere indispensabile continuare a leggere la posta poiché le conversazioni in chat hanno funzioni di domanda/risposta.

In un contesto sociologico che si evolve quotidianamente, una parte dei manager tecnologicamente evoluti, hanno raccolto la possibilità di diminuire i tempi ai loro dipendenti, inducendoli ad usare metodi che, un tempo, erano impensabili, come la chat aziendale o quelle dei social. I manager senior ritengono che l’uso dei social possa migliorare la produttività del 22%, grazie alla riduzione del tempo sprecato in attività quali lettura e invio di email o trasferte per meeting. Nel contempo sorge spontanea la domanda, cioé i Social sono destinati a sostituire il valore del contatto umano ?

In un’altra indagine leggiamo che i professionisti e le società devono avere un profilo aziendale sui social net, ma quelle intervistate hanno commentato negativamente le fan page su Facebook ove risultano molti profili fake quindi contatti di lavoro fasulli; altrettanto inutili si sono rivelati i contatti con LinkedIn, in quanto sembra dare concreto aiuto soltanto a chi già si conosce all’esterno o comunque ha già delle reputation tali da spendere in quel social net: un cane che si morde la coda (tanto per dare l’idea).

Nell’ambito del turismo, come della moda o dei trasporti, in particolare modo l’auto, troviamo aziende già note, mentre chi non lo è ha un approccio meno incisivo e titubante sui veri risultati ottenuti. A campione su 500 intervistati nel settore turismo, esce fuori che YouTube non è il solo canale video in quanto viene utilizzato anche Vimeo, se pur quest’ultimo è limitato nell’ampiezza dello storage dei MB utilizzabile.

Il social net Twitter è poco utilizzabile per fare business online, poiché la piattaforma non consente una condivisione funzionale aperta, ma un pò chiusa anche se può coinvolgere un gran numero di utenti.

TripAdvisor; sembrava essere una utile piattaforma dove ricevere le impressioni e i giudizi della clientela, ma dopo la scoperta delle recensioni fasulle, c’è chi tra gli imprenditori preferisce avvalersi di altre tipologie di servizi di marketing on line.

Google Plus è il social network creato da Google, inizialmente non apprezzato, ma da recente sta invece riprendendo posizione, in quanto ha potenzialità differenti dal social net facebook, ad iniziare dal fatto che i post pubblicati vengono intercettati dal motore di ricerca e valorizzati se forniscono contenuti utili.